mercoledì 8 agosto 2012

Granita di mandorle

Quest'anno il caldo è davvero prepotente...
Se fino all'altro ieri qui da noi in Puglia la situazione era sopportabile, anzi in spiaggia si stava d'incanto, da ieri uscire di casa dopo l'alba è un'impresa.  Forno e fornelli  di casa mia rimangono rigorosamente spenti e ci si ciba di friselle, focaccia barese (comprata), frutta, gelati e granite...
La  mia granita al limone la conoscete già, ma la new entry  in vetta alla classifica delle ricette per questa  stagione a casa mia, è quella alle Mandorle in versione facilitata. Essì perché a complicarmi la vita  con 'sto caldo non ci penso proprio...  ^_^
 Vi lascio  sia la ricetta tradizionale catanese trovata qui, che la versione ammodomio.
Credetemi se vi dico che è dissetante, rinfrescante e di un buono pazzesco! ^_^


Granita di mandorle


GRANITA DI MANDORLE

Ingredienti per il latte di mandorle:



250 grammi di mandorle pelate (di cui tre amare)

6 dl di acqua

75 grammi di zucchero
2 gocce di estratto di mandorle

Frullare le  mandorle, assieme a due decilitri d’acqua. Far riposare per due-tre ore e filtrare in un recipiente le mandorle triturate. Mettere il composto in una stoffa di garza, legarlo in modo da formare un sacchetto che spremerete raccogliendo il liquido che fuoriesce in una ciotola, quindi immergere il sacchetto strizzato in questo liquido, lasciarlo in infusione per altri quindici minuti. Ripetere  quest’operazione per due, tre volte. Infine, aggiungere lo zucchero e la rimanente acqua al liquido ricavato. Far bollire per cinque minuti, togliere dal fuoco e farlo raffreddare. Aggiungere le gocce di estratto di mandorle e siete pronti per  riporre in freezer.


Granita di mandorle (versione ammodomio)

GRANITA DI MANDORLE (1)

Ingredienti:

360 ml di Sciroppo di latte di mandorle già fatto (non quello già diluito)
750 ml di acqua
foglioline di menta (per decorare)

Mescolate bene acqua e sciroppo, mettete il tutto in un contenitore da gelati e ponetelo in freezer senza coprirlo. Di tanto in tanto andate a rimestare con un cucchiaio da minestra e appena la Granita di Mandorle sarà pronta, potrete chiudere il contenitore. Qualcuno consiglia di aggiungere un cucchiaino di glucosio, ma a mio parere non è indispensabile poiché la concentrazione di zucchero  contenuta nello sciroppo è sufficiente a non far cristallizzare eccessivamente la granita.

In Sicilia la Granita di Mandorle si serve con la Brioche, quella col tuppo, tipo queste qui. :D
Se siete in vena di esperimenti, provatele. Io ne ho in programma un'altra versione:vi terrò aggiornati.


 Buona estate a tutti,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved

giovedì 2 agosto 2012

Agosto: Spaghetti nella melanzana

Ci rivolgiamo a voi blogger per farvi una domanda: vi è mai capitato di avere oltre 200 commenti in una sola pagina? A noi non era mai accaduto e perciò non sapevamo che dopo un certo numero, i nuovi commenti non sono visibili immediatamente.
Insomma eravamo convinte di aver perso gli ultimi link per la ricetta del Calendario di Agosto!!!! Con uno stratagemma li abbiamo recuperati, ma speriamo di non dover fare tante manovre ogni mese fino a Dicembre: sarebbe un vero disastro! :(
Inoltre, proprio questo mese, ci tenevamo ad essere puntuali, sia per ringraziare gli afficionados ma anche  le new entry  che finalmente si sono lanciate senza paracadute ;), sia per mettere  in ferie il blog, seppure per pochi giorni...
Sì sì, il Calendario non si ferma nemmeno per Agosto... sennò a Settembre che mangiamo? :D
Quindi, mentre noi ci godiamo il sole, il mare, e qualche puntata "fuoriporta" ;), voi  continuate a cucinare  pure ;))) e lasciateci i vostri link! ^_^ 
Ma veniamo alla ricetta di Agosto...
Questo mese la scelta è caduta su un piatto particolare: semplice sì, ma di sicuro effetto. Essì perché diciamocelo francamente, si mangia anche con gli occhi, per cui una presentazione inconsueta ma allo stesso tempo appetitosa, può fare la differenza. 
Ecco la semplicissima ragione per la quale tra tante ricette originali, foto bellissime, ingredienti perfetti per la stagione calda, la nostra preferenza per il Paginone di Agosto 2012 del Calendario Ammodomio, va alla sua ricetta. Il suo blog lo conoscete in tanti ormai, ma non mancate di metterlo tra i preferiti: ha uno stile inconfondibile e imperdibile!



Spaghetti nella melanzana 


calendario ammodomio agosto 2012



Ingredienti per  persone
160 g di spaghetti
1 melanzana
6 pomodori San Marzano
150 g di mozzarella fior di latte
4 cucchiai di pecorino grattugiato (io quello di Filiano dop)
Rucola
Basilico
1 spicchio di aglio
Olio evo
Sale
Lavare la melanzana, tagliarla a metà, adagiare le due metà su una teglia ricoperta di carta forno, salarle e oliarle leggermente e cuocerle in forno per 30 minuti a 200°.
Nel frattempo incidere e sbollentare i pomodori per una decina di minuti, quindi versarli nell’acqua ghiacciata,  pelarli e tagliarli a dadini.
Far dorare leggermente uno spicchio d’aglio in qualche cucchiaio di olio, aggiungere i pomodori, salare  e cuocere per circa mezz’ora a fuoco dolce. A fine cottura profumare il sugo con il basilico.
Far raffreddare la melanzana,  svuotarla e aggiungere la polpa tagliata a dadini al sugo. Intanto far cuocere gli spaghetti molto al dente (io li faccio cuocere 5 o 6 minuti in meno rispetto al tempo di cottura indicato) in abbondante acqua salata.
Scolare la pasta, versarla nel tegame del sugo, aggiungere la rucola spezzettata con le mani, la mozzarella tagliata a dadini e due cucchiai di pecorino, amalgamare bene e riempire le due calotte di melanzana. Cospargere con dell’altro pecorino e far gratinare in forno per 5 o 6 minuti.


Calendario Ammodomio 2012


Allora, ancora qualche post e vi augureremo buone vacanze. Intanto, appuntamento al primo Settembre per la ricetta del mese. Vi raccomandiamo di non farci mancare i vostri link; avete tempo fino al 30 Agosto. Il Regolamento come sempre è QUI!


 Alla prossima,

Ornella e Simona

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2012© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...