martedì 19 novembre 2013

Pan di zucca|Brioche alla zucca

In effetti il doppio titolo ci sta tutto: la tradizione vuole che si chiami Pan di zucca, ma è a tutti gli effetti, una buonissima brioche dolce.
Nel pieno dell'autunno, le zucche sono buonissime: ancora fresche e saporite ci offrono il meglio del loro sapore e profumo, riportandoci con il loro arancione, al calore del sole estivo.Quindi è proprio il momento per sfruttarle in mille modi in cucina, dall'antipasto al dolce!


 Naturamente c'è zucca e zucca...le varietà sono tantissime e bisogna sceglierle in base alle nostre praparazioni. Per questo Pan di zucca bisogna orientarci su una zucca a polpa soda, dolce e asciutta, che una volta cotta si presenti con la consistenza come quella di una patata lessa.
 Le varietà più idonee sono la zucca mantovana, quella violina, o anche la delica: in comune -oltre la difficoltà di tagliarle- hanno una polpa delicata, dolce e corposa  che ricorda la castagna.
Il  miglior metodo per cuocerle, è sicuramente al vapore, o al microonde, oppure in forno. Basta tagliarle in grossi spicchi, togliere i semi ed i filamenti e senza sbucciarle, passare alla cottura. In forno basterà mettere in un tegame un filo di acqua, i pezzi di zucca e coprire tutto con un foglio di alluminio. Dopo un'oretta la polpa sarà pronta e con un cucchiaio si potrà asportare dalla buccia. Al microonde la cottura sarà identica solo più veloce.
Ottenuta la polpa, si passa attraverso uno schiacciapatate e fatta intiepidire si può partire con la preparazione di questo Pan di zucca che vi assicuro è  di una semplicità e di una bontà incredibili.
 La ricetta, con piccole modifiche, è di Sabrina Delfanti presa da Pennelli e Mattarelli di Giorgia Mangiapepe, vecchia condomina del Forum de La Cucina Italiana.

PAN DI ZUCCA
1 kg di farina forte per lievitati (per me metà manitoba e metà tipo "0" bio)
500 g di passato di zucca pronto
200 g di zucchero
200 g di burro
   7 g di lievito di birra disidratato (o 25 g di lievito di birra fresco)
4 uova
un pochino di vaniglia/limone
  5 g di sale
Mescolare il lievito disidratato (o quello fresco) con la farina e cominciare l'impasto unendo tutto il passato di zucca, lo zucchero e gli aromi. Unire pian piano le uova battute con il sale  e quando l'impasto si è quasi formato, aggiungere a poco a poco il burro morbido. Lavorare a lungo l'impasto in modo che diventi soffice e morbido, ma non molle e che si stacchi dal piano di lavoro o dalla ciotola dell'impastatrice. Nel caso aggiungere un po' di farina.
Lasciar riposare l'impasto una mezz'ora in modo che incominci a crescere, quindi porla in frigo per 10-12 ore. Io metto tutto in una grande busta si cellophane ben chiusa. Molto comodo preparare l'impasto la sera e lasciarlo in frigo durante la notte.
Trascorso il tempo del riposo della pasta, toglierla dal frigo e lasciarla in luogo tiepido, protetta dall'aria, magari sempre all'interno della busta di cellophane, in modo che termini la lievitazione e torni a temperatura ambiente.
Preparare quindi il pane facendo piccole forme o una grande treccia. Io ho preparato delle piccole roselline e un filoncino in stampo da plum cake.....
Lasciar ben gonfiare i pani preparati, spennellarli di tuorlo e panna miscelati e, volendo, cospargerli di zucchero in granella. Cuocerli in fono a 200°C . Il tempo varierà in base alla dimensione dei pani, da 10 minuti i pani più piccini, fino a 30-40 minuti, i pani più grandi.
Come tutte le brioche anche queste danno il meglio di sé appena sfornate, anche se dopo qualche giorno questo Pan di zucca era ancora buono e soffice. Il filoncino è rimasto fresco a lungo e tostato è stato un'ottima base per marmellata e crema di cioccolato.
Vi consiglio di provarlo perchè è un'assoluta bontà!


A presto,
Paola






Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...