venerdì 7 febbraio 2014

Fior di Chiacchere|Chiacchiere o frappe a forma di fiore

Ancora un'altra ricetta di Chiacchiere su Ammodomio?
Dopo le mitiche di Paola e quelle della suocera di una sua (ormai ex) amica che, tra parentesi, s'è  pure offesa perché  le ha pubblicate su questo blog - vedete che ci tocca, pur di farvi contenti? -, una ricetta un po' cialtrona, di quelle "ammodomio, mancava. Ecco, colmata la lacuna! ^_^ 
A parte gli scherzi, l'idea carina, degna di essere sperimentata, secondo me, è quella che presi l'anno scorso da Rosa Scarfò su un thread del forum de La Cucina Italiana e cioé quella di tagliare l'impasto con le formine dei biscotti.
Insomma, potete usare le dosi degli ingredienti  della ricetta che  piùvi piace, tagliare la sfoglia, dopo averla stesa sottile, con due forme a fiore di dimensioni diverse e friggerle, tenendole insieme col manico di un cucchiaio di legno. L'effetto del risultato stupirà grandi e piccini.

Fior di Chiacchiere 



Chiacchiere

questa la mia ricetta un po' a cchio

500 gr di farina 00
1 uovo
50 gr di zucchero
50 gr di olio extravergine
1 bicchierino di alcool a 90°(*)
vino bianco oppure Marsala q.b. (*)
 un pizzico di sale
aroma di vaniglia
zucchero a velo
olio extravergine per friggere

(*)Potete sostituire in tutto o in parte i liquidi con limoncello.

Mettere tutto insieme in una ciotola e impastare aggiungendo a poco a poco il vino bianco. Lavorare bene  e a lungo sulla spianatoia fino a che  l'impasto diviene liscio e setoso. Non deve essere molle, ma piuttosto sodo, mi raccomando. Lasciarlo riposare sotto la ciotola capovolta per un quarto d'ora e per poi stenderlo sottilissimo col matterello o con l'Imperia. Io l'ho fatto a mano... Tagliare le Chiacchiere con la rotella dentellata e friggerle in olio profondo a calore medio.  
Se vuolete fare i fiorellini, devete usare i taglia biscotti a forma di fiore di due dimensioni diverse.  Quindi sovrapporre le forme di impasto a due a due,  prenderle premendo al centro col manico del cucchiaio di legno e l calarle nell'olio caldo, tenedole immerse sempre col manico del cucchiaio. Scolarle su carta da cucina, quella per fritti e spolverarle con zucchero a velo. 

 Con queste dosi  ne vengono parecchie.


Chiacchiere



questa la ricetta di Rosa Scarfò

500 gr di farina 00
65 gr di zucchero
50 gr di burro
2 uova
il succo di 1 o 2 arance,poco vino bianco
vaniglia
un pizzico di sale

Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo dopo il succo dell'arancia poco vino bianco fino ad ottenere una pasta vellutata.Fare riposare poi tirare la foglia con la macchina per la pasta fino al penultimo scatto.Tagliare le chiacchiere nella forma desiderata e friggerle immediatamente in olio di semi di arachide (+ poco olio evo).
Per il fiore tagliare 2 fiori di misura diversa,poi sovrapporre il più piccolo sopra quello grande e adagiarlo nell'olio caldo premendo al centro con il manico di un cucchiaio di legno.

Al posto del vino bianco si può usare qualche cucchiaio di anice.


Buon fine settimana,

Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2014© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved





9 commenti:

  1. Mamma mia con tutte queste ricette non so quale scegliere....grazie!

    RispondiElimina
  2. io ho una ricetta che porta tre fiori, ed è tratta da dolci una rivista che ora non è più in edicola da diversi anni, buone vero oltre che molto belle al centro metteva un cucchiaio di amrmellata di vari gusti o di nutella, deliziosi anche i tuoi

    RispondiElimina
  3. Ornella, ed ora perderai la fiducia di Rosa !!! :D :D :D

    RispondiElimina
  4. Che carine a forma di fiorellino! :)))

    RispondiElimina
  5. Sono bellissime!! Riguardo all'amicizia una vera amica sarebbe felice sia di donare una ricetta sia di vederla pubblicata perche' considerata valida ma al mondo non siamo tutti uguali ;)
    Buon week end

    RispondiElimina
  6. Quanti ricordi!! negli anni 70 in quel di Gallipoli,una mia cara amica,faceva questi fiori con dentro la crema pasticcera e in mezzo un pezzettino di cioccolato o un chicco di caffè! Per tutti erano i fiori fritti di Tonia.Grazie mille per la ricetta Maria Grazia

    RispondiElimina
  7. Anche nonna le faceva e io le ho pubblicate tra i miei primi esperimenti tre anni fa. Ma non sono comparabili...Erano i mie primi esperimenti...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...