martedì 29 luglio 2014

il primo compleanno di Eataly Bari| Facciamo un bilancio


 Dal 31 luglio al 10 Agosto Eataly Bari si appresta a festeggiare il primo compleanno con torta e spumante,   degustazioni, corsi, eventi, promozioni con tantissimi prodotti ad 1 euro.


A un anno dalla tanto contestata e discussa inaugurazione, provo a tracciare un bilancio della sua attività dal  mio personale punto di vista.
L'aspetto positivo, e forse più evidente, dell'apertura di Eataly è stato quello di generare  una sana concorrenza con la Grande Distribuzione.  Se prima infatti erano  introvabili una serie di prodotti pugliesi di nicchia, oggi invece, anche in alcuni supermercati cittadini è  più facile acquistare farine di ogni genere,  semole di qualità, ceci neri, cipolle d'Acquaviva (vere) insieme a certi prodotti quali salumi, formaggi, conserve particolari,  tipi di  frutta e verdura dimenticati,  erbe aromatiche  quasi sconosciute. 
Mi sarebbe piaciuto però  sapere che la "cultura del cibo pugliese" fosse stata esportata  a livello nazionale e internazionale attraverso gli altri punti vendita Eataly. 

Mi spiego meglio...
Perché mai, per esempio, la mia amica Paola che vive a Roma non  può trovare da Eataly le ottime Semole d'autore di Casillo, o il vincotto di fichi? E cambiando argomento... Perché fare a Bari e non a  Milano un corso su Pettole e Panzerotti, a Genova  sulla Focaccia barese, oppure a Torino sulla pasta fresca pugliese e via di seguito?
Di contro a Bari, con tutto il rispetto per i professionisti del settore coinvolti nelle varie iniziative, poco o niente mi interessa imparare a fare gli Spocamuss, seppur in versione creativa o le Orecchiette e i Cavatelli... Mi piacerebbe molto di più capire ed apprezzare la cucina tradizionale delle altre regioni italiane, con corsi e degustazioni  di prodotti d'eccellenza difficilmente reperibili qui da noi.
Non sarebbe stato più logico adottare la stessa filosofia per i ristoranti di Eataly, almeno in parte? Mi sono chiesta più volte per quale ragione dovrei andare a mangiare pugliese, o ancor peggio barese, a Eataly Bari, quando l'offerta in città è vasta e a prezzi decisamente più competitivi a fronte di una buona qualità. Se invece, sia pure per periodi limitati di tempo, a rotazione, potessi mangiare piatti tradizionali di altre regioni, fatti a regola d'arte,  ne sarei certamente più attratta.
E se è vero, come è vero che da Eataly  Bari si possono acquistare alcuni prodotti non pugliesi (lo Strolghino; le Raviole del plin; le creme spalmabili alla nocciola del Piemonte...) o degustare preparazioni tipiche di altre regioni (la pizza napoletana; la piadina romagnola...) la nota dolente in una regione come la Puglia, in una città come Bari, rimane il costo elevato. E' sempre vero il detto "come spendi, mangi"? ;)
In conclusione può dirsi che Eataly Bari rappresenti una scommessa vinta? 
Lungi da me l'idea di aggiungermi alla schiera dei detrattori della prima ora, pronti a cambiare magicamente opinione al primo invito "markettaro" ricevuto ;)ma il mio entusiasmo iniziale è un po' scemato e le aspettative relativamente deluse. Mi piacerebbe che Eataly fosse un'opportunità di crescita, di valorizzazione della cultura del cibo e della consapevolezza di possedere una grande ricchezza, sì da tutelare, ma anche da condividere e diffondere con maggiore facilità. Perché non coinvolgere la rete in un progetto più ampio e articolato che vada al di là della ovvia e scontata promozione pubblicitaria?
 Insomma, a mio parere, sarebbe preferibile meno business fine a sé stesso, meno fasullo gastrofighettismo, più interazione e scambio tra i vari punti vendita ed i professionisti che vi operano, per non parlare di eventi o convegni ad alto livello, aperti ad un pubblico di veri estimatori. Ce ne gioveremmo tutti, compreso Farinetti e soci.


Alla prossima,

 Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2014© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved





Per tutte le ricette pasquali

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...