lunedì 14 luglio 2014

Zucchine alla scapece

Ricetta tradizionale napoletana, oggi... In verità conosciutissima e preparatata anche in tutta la Puglia, seppure, a volte,  più nota con il nome di zucchine alla poverella
Anche mia madre le ha sempre fatte  come contorno a secondi piatti di carne o di pesce, ma tagliate a listarelle piuttosto spesse, quanto un dito, stra-fritte, senza aglio e senza mentuccia, che a lei non piacciono.


Fiumi di inchiostro si sono consumati per scoprire l'origine del termine scapece. Latina? Spagnola? Araba? Persiana? Fate vobis... So solo che le migliori  mai mangiate in vita mia le preparava una cara signora napoletana, mamma di una mia compagna di liceo prima e di Università poi.
Quando  Virginia ed io, dalla domenica sera al venerdì pomeriggio, migravamo  da Taranto a Bari per frequentare l'Università, avevamo l'abitudine - come gli emigranti veri ;) - di portarci da casa un sacco di cose, compreso cibi pronti preparati dalle mani sante delle nostre mamme.
Il boccaccio da chilo - e non sto scherzando - con le Zucchine alla scapece di mamma Gianna non sopravviveva mai  oltre il lunedì a ora di pranzo. Maròòòòòòòòò.. quanto erano buone!!!!!
Vabbè, ho chiesto a Virginia - che cito testualmente - la ricetta della sua mamma...

"Le zucchine, quelle non troppo grandi, si tagliano a rondelle, non sottilissime... ma giuste. Se si ha tempo, sarebbe bene farle asciugare un po' al sole, altrimenti... niente. Si friggono  in olio di oliva extravergine mettedone poche per volta, cioé in un solo strato. Sono pronte quando la parte centrale della fettina è dorata da entrambi i lati. Via via si mettono in una zuppiera, prelevadole dalla padella con lo "scolafriggere", quindi si aggiunge aglio a fette o a pezzi e poco sale. Terminata la frittura le zucchine si rimettono tutte in padella. (l'olio sarà diminuito e diventato verde) e si aggiunge l'aceto ( la quantità dipende da quella delle zucchine). Mi raccomando, un comune aceto bianco (non ci rompete con balsami, riduzioni, ecc. ecc.) :D A fiamma alta - non altissima, che senno scoppia tutto (n.d.r.) - si fa evaporare l'aceto e si ritrasferisce tutto nella zuppiera, aggiustando di sale.  Ora alle zucchine, una volta fredde, vanno aggiunte le foglioline di menta."

Zucchine alla scapece (ricetta della signora Gianna, mamma di Virginia)


Zucchine alla scapece


Ingredienti:
6 zucchine medio-piccole
1 tazzina da caffè colma di aceto bianco
olio extravergine per friggere
sale, aglio, menta q.b.

Per prima cosa stabiliamo qual è la giusta misura e lo spessore delle   zucchine. ^_^
Ho scelto delle zucchine della lunghezza circa di 15-16 cm e le ho tagliate con la mandolina ad uno spessore di circa 3,5 mm. Non ci credete? Le ho misurate col centimetro. :D :D :D.


SPESSORE


 Ho posto le fettine su un vassoio ricoperto da un canovaccio e le ho messe al sole per circa un'ora. Dopo di che le ho fritte in padella in olio caldo, non caldissimo, né fumante, rigirandole spesso col mestolo forato. Le ho scolate, condite con poco sale e aglio a pezzetti, le ho rimesse in padella e ho sfumato con una tazzina colma di acto bianco. Ho versato tutto in un barattolo di vetro, olio compreso, ho aggiustato di sale e fatto freddare. In ultimo ho messo le foglioline di menta, come da indicazione di Virginia.
 Quanto si possono conservare in frigo? Se ci riuscite a farle avanzare fatemelo a sapere! :D
Un grazie di cuore a Virginia per avermi fatto ricordare le emozioni dei vent'anni e riprovare una food experience indimenticabile. ;)

ZUCCHine alla scapece


 Alla prossima,

Ornella


Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche. 
Copyright 2009-2014© Ornella Ammodomio - All Rights Reserved





6 commenti:

  1. Bbbbbbboneeee...il punto è che in fondo sono verdura , vero? Ma
    mica assai dietetiche !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehmmmmmmmmm... dietetiche? :D :D :D Purtroppo no. :(

      Elimina
  2. Grazie a te e alla signora Gianna queste zucchine sono fantastiche! Buona serata :))

    RispondiElimina
  3. buone,le preparava sempre mia nonna e mia mamma ed ora io,grazie della ricetta,mi hai portato indietro nel passato,un bacione

    RispondiElimina
  4. Non ci posso credere!!! Le ho fatte ieri e sono pronte per essere postate!
    Io uso una ricetta che fa mia madre, simile alal tua ma non propriamente classica....:)

    RispondiElimina
  5. Una mia amica pugliese mi ha sempre parlato della su "pasta alla poverella"... mi ha semre incuriosito... e ora ecco le zucchine alla poverella: io le zucchine alla scapece le adoro e mi piacciono tantissimo le foto che hai fatto! Brava! Ciao da Bologna, Monia.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...