mercoledì 22 gennaio 2014

Cupola di arance e bavarese di riso

Come promesso, ancora una bella ricettina per utilizzare "Le arance della salute" che grazie all' AIRC troverete sabato prossimo, 25 Gennaio, in tutte le piazza d'Italia.
Avete già visto la piazza più vicina a casa vostra ? Cliccate qui e scoprite dove potrete trovarle e contribuire alla ricerca contro il cancro.

I volontari Airc vi distribuiranno anche lo speciale “Il cibo giusto per ogni età. Consigli per una sana alimentazione”.
Nella guida troverete alcune ricette realizzate ad hoc da La Cucina Italiana in collaborazione con il cuoco Sergio Barzetti e con la nutrizionista Anna Villarini per AIRC e, nelle piazze di Lombardia, Toscana e Lazio, anche una copia pocket della rivista " La Cucina Italiana" . Cosa aspettate dunque?
Noi intanto stiamo raccogliendo tante idee semplici e veloci su come utilizzare le arance e oltre alla ricetta di oggi, date anche uno sguardo qui in alto a sinistra sotto il bannerino dell'Airc: trovrete di certo qualcosa che vi piacerà !!
Cupola di arance e bavarese di riso






Per la crema di riso
150 g di riso (per me Arborio)
un bicchiere di acqua
500 ml di latte intero
5 cucchiai di zucchero
un pizzico di sale
Vaniglia
Per la crema pasticcera:
4 tuorli
600 ml di latte intero
8 cucchiai di zucchero
4 cucchiai di Maizena (amido di mais)
vaniglia
scorza di limone e di arancia
Per finire:
250 ml di panna fresca montata
10 g di gelatina*
poco Cointreau (o altro liquore all'arancia) se volete
7-8 arance grandi
Per prima cosa preparare la crema di riso. In una casseruola portare ad ebollizione il latte, l'acqua ed il pizzico di sale e versarvi il riso. Far cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto in modo che il riso non attacchi sul fondo. Quando il liquido si sarà notevolmente ridotto ed il riso ben cotto unire lo zucchero e la vaniglia. Continuare la cottura fino a che tutto il liquido sarà pressoché assorbito dal riso. Coprire e lasciar intiepidire.
Preparare la crema pasticciera mescolando i tuorli con 4 cucchiai di zucchero e 4 cucchiai di amido: stemperare con un pochino del latte FREDDO di frigo. Riscaldare il latte restante con 4 cucchiai di zucchero, una scorzetta di limone (intera) e quella di una arancia, grattugiata. Non appena il latte bollirà, scostare il tegame dal fuoco e versarvi il composto di tuorli prima preparato, mescolando vigorosamente con una frusta. Vedrete che la crema si addenserà all'istante. Porre il tegame di nuovo sul fuoco e teminare la cottura della crema per qualche secondo. Raffreddarla rapidamente, con pellicola a contatto (che eviterà l'odiosa pellicola dura) togliendo la scorzetta di limone.
Quando crema di riso e crema pasticcera saranno intorno ai 30° amalgamarle fra loro ed  unire il liquore (se volete) e la geltina sciolta, mescolando vigorosamente in modo che si distribuisca uniformemente. La gelatina, sia in fogli che quella granulare, va fatta prima reidratare in acqua fredda e poi fusa a debole calore (o nel microonde, o a fiamma debolissima). Importante non surriscaldarla facendola bollire!
Unire quindi alla crema gelatinizzata, prima che questa si rassodi, la panna fresca montata.
In uno stampo semi sferico, oppure una boule, o una terrina fonda, disporre lungo le pareti e il fondo, leggermente unti di olio insapore, (giusto un velo, passato con una carta da cucina) delle fettine di arance pelate a vivo. Per pelarle a vivo consiglio di utilizzare un coltellino a sega dalla lama lunga, fine e flessibile. Rivestito lo stampo, versare la crema all'interno e porre in frigo a consolidare per diverse ore. Al momento di sformare il dolce assicuratevi che le fette di arancia siano allo stesso livello della crema, altrimenti pareggiatele con il coltellino.








* Per la quantità di gelatina da utilizzare, regolatevi secondo il grado di gelatinizzazione. Quella che ho utilizzato io ha un grado pari a 1 : 42  ( 1 grammo di gelatina per 42 g di composto da legare). In base a quello che avrete voi, fate le opportune modifiche.
La capacità dello stampo deve essere di circa 2600 ml. Per misurare la capacità dello stampo riempitelo d'acqua e poi misuratela o pesatela.
A presto,
Paola



Con questa e altre ricette partecipiamo al Contest de La Cucina Italiana in collaborazione con AIRC. Dal 18 al 25 Gennaio,infatti, vedrete comparire in home page questo banner e tutte le nostre ricette, vecchie e nuove, a base di arance.












Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successive modifiche.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...