sabato 1 novembre 2014

Angel cake| Ricetta di Montersino modificata

E poi dice che una non si deve incavolare...
Stavo conservando gli albumi in congelatore da un po' di tempo, per farne meringhe e macarons per Natale, ma mio marito inavvertitamente (?) ha pigiato un tasto e mi ha scongelato il freezer. >_<
Gli albumi si possono congelare??? Certo! Messi in un contenitore ermetico posso durare da 1 a 3 mesi a seconda della temperatura del vostro freezer. Prima di usarli però, vanno scongelati e riportati a temperatura ambiente.
Vabbè, torniamo a noi...
 Presa dalla furia ho cercato una ricetta facile e veloce che mi consentisse di consumarli subito. Dove l'ho trovata? Nei file del mitico gruppo Fb di Paoletta e Adriano! Una vera miniera d'oro... 
Prima di passare alla ricetta, che ho seguito pedissequamente tranne che per gli aromi, devo rigraziare lei, non solo per aver condiviso la ricetta dell'Angel cake, ma anche per aver "osato" modificare la quantità di zucchero in una ricetta di Montersino. Effettivamente il risultato è già abbastanza dolce di suo... Non oso imaginare con oltre 100 grammi di zucchero in più!!! Sarebbe stato decisamente stucchevole. Quindi, mille e mille grazie per aver sperimentato, modificato e condiviso! <3

Angel cake 
 ricetta di Montersino modificata


Angel cake


Ingredienti:

-360 g Albumi

-190 g Zucchero (la ricetta originale prevede 200g)
-1 bustina lievito per dolci (invece di 5 g cremor tartaro)

-150 g Farina 00
- 40 g Zucchero (in origine 150)
- poche gocce di aroma panettone
- pizzico di Sale
- q.b.  semi di Vaniglia
- Zucchero a velo per spolverare

- Montare a neve fermissima gli albumi con i 190 g di zucchero, e se usate la planetaria nel frattempo setacciate e mescolate le polveri con i 40 g di zucchero,  la vaniglia e il sale. Altrimenti fate questa operazione prima.
- Aggiungere delicatamente la miscela di polveri, in 3 riprese, a mano, mescolando dal basso verso l'alto, senza smontare la massa e unire infine l'aroma.
- Portare il forno alla temperatura di 170°C.
- Con l'aiuto della sac-a-poche (così è sicuro che non lasciamo vuoti, ma io no l'ho fatto. :D), riempire uno stampo a ciambella (capacità circa 2 l) senza imburrare, livellare delicatamente e infornare  per 40' ca. facendo la prova stecchino.
- Fuori dal forno, far intiepidire il dolce capovolto, magari utilizzando il collo di una bottiglia per reggere lo stampo a ciambella, sformare e una volta freddo spolverare con abbondante zucchero a velo.

Cake

Tutto è bene ciò che finisce bene...

Aguri di Ognissanti,

Ornella

Testi ed immagini sono protetti dalla legge sul diritto d'autore n. 633/1941 e successivemodifiche. 
Copyright 2009-2014© Ornella Mirelli - All Rights Reserved

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...